Tango/TipTap/Flamenco

Cosa indossare per ballare il flamenco

Come vestirsi per ballare il flamenco

L’Andalusia è la sua terra d’origine, i balli gitani lo hanno fortemente influenzato e la sua diffusione prima in Spagna poi nel resto del mondo non conosce limiti geografici. Stiamo parlando del flamenco, una delle danze più eleganti e sensuali che esistano. Quindi non solo ventagli e nacchere come si è soliti identificarlo nell’immaginario collettivo, ma un ballo che rapisce il cuore dei suoi appassionati con i suoi movimenti seducenti e raffinati.

Qual è l’abbigliamento più adeguato per ballare il flamenco? Nel corso dell’articolo ecco una serie di consigli per vestirsi in modo impeccabile e far risaltare l’anima di questa danza passionale.

I colori del flamenco: abiti e accessori

L’intensità dell’espressione e dei passi viene esplicitata mediante l’aggiunta dei colori dei costumi. Ogni tonalità ha una valenza simbolica differente: il nero, il rosso e il fucsia sono i colori più utilizzati per i vestiti, mentre il giallo era considerato il colore della cattiva sorte, quindi è stato escluso. All’inizio l’abito caratteristico era inteso come un vestito popolare semplicemente decorato per l’occasione, successivamente diventa un elemento distintivo.

Leggi anche: Il flamenco, scarpe e caratteristiche del ballo

Come si veste la ballerina

Il centro della coppia è la donna, alla quale è richiesto lo sforzo maggiore in termini di abbigliamento, trucco e accessori: questi tre elementi devono essere perfettamente abbinati tra loro. Che il flamenco sia una danza scenografica lo si intuisce dalla gonna ampia e lunga che è solitamente indossata dalle ballerine; per la parte superiore si usa una camicia monocromatica, preferibilmente nel colore nero, rosso o bianco (ma si possono scegliere anche altre tinte). L’elemento essenziale dell’outfit è il mantocillo, uno scialle con frange da portare sulle spalle. Le scarpe devono essere col tacco che può essere sottile o largo.

Devono essere curati anche make-up (non troppo marcato), unghie e capelli, tra i quali può essere inserito un fiore per abbellire l’acconciatura che deve essere sempre in perfetto ordine.

Come si veste il ballerino

Le scarpe da ballo indossate dall’uomo presentano i tipici chiodi ribattuti sia sul tacco sia sulla punta; sono loro a scandire il tempo e i passi della coreografia quando il piede batte sul pavimento e hanno la caratteristica di essere particolarmente resistenti. Per quanto concerne l’abbigliamento, quello maschile è sicuramente meno impegnativo rispetto all’outfit delle ballerine ed è composto da: pantaloni scuri, prevalentemente neri, non molto aderenti, e una camicia a tinta unita che non deve essere troppo attillata ma comoda per agevolare i movimenti nel corso dell’esibizione.

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo