Ballo liscio

Scarpe da ballo liscio o caraibico, quali sono le differenze

scarpe da ballo liscio o caraibico

Le scarpe da ballo, a prescindere dalla specifica disciplina che si pratichi, sono importantissime.

Come sempre sottolineato, infatti, un buon paio di calzature consente di evitare fastidiosi dolori ai piedi e alla caviglia che nei casi peggiori si potrebbero tramutare in rovinose cadute. Un acquisto sbagliato o poco idoneo, purtroppo, potrebbe portare quindi a conseguenze davvero gravi. È proprio per questo motivo che è sempre importante conoscere in anticipo le condizioni delle proprie scarpe da ballo e le caratteristiche che queste calzature dovranno soddisfare per una performance sempre al top.

Oltre che ogni disciplina, anche ogni piede ha delle esigenze particolari e diverse tra loro, motivo per il quale la scarpa dovrà risultare sempre comoda: solo in questo modo si permettere di compiere passi di danza in totale sicurezza.

Requisiti delle scarpe di danza

Le scarpe di danza, infatti, sono il primo requisito richiesto dalle insegnanti, che chiedono ai ballerini di essere sempre attrezzati dei migliori accessori possibili in quanto gli unici in grado di consentire la giusta acquisizione della postura e di conseguenza anche dei passi.

Prima di addentrarci nello specifico nelle differenze tra le scarpe da ballo per i balli lisci e per quelli latino americano e caraibici, è bene conoscere alcune ‘regole’ comuni in grado di soddisfare qualsiasi calzatura. Importantissima, infatti, è la calzata della scarpa che dovrà essere ben attaccata al piede. Sia per l’acquisto online che per quello in negozio, quindi, sarà consigliabile preferire quella più stretta: i materiali utilizzati, infatti, dopo poco utilizzo, tendono a cedere un po’, allargandosi quanto basta.

Differenze tra ballo liscio e caraibico

Veniamo ora al nostro caso specifico, ovvero alle disuguaglianze tra le scarpe da ballo liscio e quelle dei balli caraibici o dei latino americano. La sostanziale differenza è infatti da ritrovarsi nella suola.

Elemento contraddistinto del ballo liscio, dopotutto, è proprio quello dei movimenti scivolati dei ballerini che, per riuscire in questi passi dovranno evitare di acquistare dei materiali che potrebbero ostacolarli. Proprio per questo motivo, quindi, è assolutamente sconsigliato acquistare delle scarpe in gomma. Sempre per lo stesso motivo, si consiglia un tacco non più alto dei 7 centimetri.

Le scarpe per i balli caraibici e latino americano, invece, prediligono una suola in bufalina, materiale in grado di garantisce ottime prestazioni, la cui altezza nei modelli femminili può anche essere più alta, così come richiesto dalle loro diverse coreografie.

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo