Tango/TipTap/Flamenco

Scarpe da ballo da donna per il tango, alcune dritte

tango shoes

Il tango è, come noto il ballo Patrimonio dell’Umanità. Sicuramente questo merito si è reso quasi obbligato grazie ai suoi passi passionali e seducenti, seguiti e praticati in gran parte del mondo.

Questa danza, proprio come tutte le altre, necessita di particolari esigenze di vestiario, che non potrà mai essere approssimato o scelto all’ultimo minuto. Se di come vestirsi durante una lezione di tango abbiamo già parlato, ciò che probabilmente non è ancora sufficientemente noto è l’importanza delle sue scarpe da ballo, che per essere considerate tale necessitano di soddisfare alcuni precisi requisiti.

Requisiti delle scarpe da ballo

Il piede dei ballerini di questa sensuale danza dovranno infatti essere supportati dalle giuste calzature. Prima di conoscere quali sono le caratteristiche che dovranno soddisfare, è importante sapere che non bisognerà mai rinunciare alla qualità in favore del risparmio.

In commercio, infatti, esistono numerose calzature sì economiche ma di poca praticità e utilità. Come sapere se si stanno acquistando delle scarpe da tango professionali e di valore?

Requisiti da soddisfare

Rispondere a questa domanda è in realtà molto semplice: basterà che la ballerina stia attenta ad alcune caratteristiche della scarpa.

Oltre alla comodità del piede, che dovrà sentirsi a proprio agio all’interno della scarpa, assolutamente importante è la suola.

Suola

Questa parte della scarpa ricopre massima importanza in quanto è la responsabile del perfetto scivolamento del piede, che si rende possibile proprio grazie all’aderenza della calzatura con il pavimento. In seguito a questa esigenza sono quindi da preferire delle scarpe in cuoio o con un inserto in gommina.

Tacco

La donna, infine, dovrà preferire utilizzare delle scarpe con un po’ di tacco per tenere la postura, munite di cinturino alla caviglia per contenere meglio il piede, e arrotondate davanti.

L’altezza del tacco delle sue scarpe, invece, potrà variare in base all’esperienza della ballerina: si passa dai 4-5 cm, ideali per le principianti, ai 7-8 cm tipici del modello a spillo.

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo