Tango/TipTap/Flamenco

Scarpe da tango maschili, consigli per l’acquisto

Scarpe da tango per uomo, consigli per l'acquisto

Quando si è alle prese con la scelta delle scarpe da ballo maschili ideali da indossare nel corso delle lezioni o per le esibizioni, è fondamentale non compierla in maniera frettolosa, ma seguendo criteri ben precisi. Contrariamente a quanto si possa pensare, le calzature che accompagneranno i passi sulla pista da ballo non sono un semplice accessorio con cui abbellire l’abbigliamento, ma un vero e proprio mezzo di comunicazione.

Raccontano lo stile di chi balla e della tipologia di danza che si sta eseguendo, ma hanno anche una funzione pratica, ossia garantire comfort e sostegno per l’intera coreografia o durante le lunghe serate danzanti. Queste sono le considerazioni da portare sempre con sé anche quando si sceglie le scarpe da tango per uomo.

Leggi anche: Quali sono le caratteristiche delle scarpe da tango per uomo

Scarpe da tango per uomo, dal principiante al professionista

Ecco alcuni consigli utili per il loro acquisto, soprattutto se si è alle prime armi.

  1. Chi è un principiante non può subito partire dalle scarpe professionali; esistono, infatti, delle scarpe da pratica con le quali compiere i primi approcci al tango: si caratterizzano per il fatto di essere traspiranti, ben ovattate e morbide.
  2. A prescindere dal livello di esperienza dei ballerini, è fondamentale che l’aderenza delle scarpe sia ottimale: questo significa che né devono eccessivamente comprimere il piede inficiando la circolazione né devono risultare larghe lasciandolo libero di scivolare all’interno. Occorre ricordare che il calore del corpo fa sì che la pelle si adatti alla forma del piede quasi come se fosse una seconda pelle.
  3. Se si vuole comprare delle scarpe di vernice, è bene sapere che queste tenderanno ad attaccarsi tra loro rovinandosi in seguito allo sfregamento. Questo inconveniente può essere risolto ingrassando le calzature con spray al silicone o vaselina.
  4. Le scarpe da tango col tempo possono usurarsi a causa del sudore, quindi è consigliabile acquistarne un paio in più così da usarle alternativamente. Prima di conservare quelle usate in precedenza, è meglio lasciarle asciugare, in modo da non rovinare pelle e suola.
  5. Molti ballerini preferiscono usare la suola in camoscio; questa può essere spezzata o intera. Per intensificare l’attrito col suolo, basta usare un’apposita spazzola per la pulizia e la manutenzione ordinaria della suola delle scarpe da ballo.
Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo