Danza Classica

Danza classica, vestiario della ballerina esperta

Vestiario della ballerina di danza classica esperta

Gli indumenti che caratterizzano l’outfit della ballerina di danza classica variano a seconda della sua esperienza. La prima differenza, ad esempio, riguarda le scarpe: le danzatrici inesperte indossano le mezze punte, più morbide e confortevoli; le ballerine professioniste utilizzano, invece, le punte, rigide nella parte anteriore e con l’estremità piatta che funge da superficie d’appoggio.

Dopo aver descritto l’abbigliamento tipico dell’aspirante ballerina, siamo pronti a descrivere i capi che compongono la divisa delle ballerine di danza classica più esperte.

Cosa indossa la ballerina classica professionista

Le ballerine esperte sono chiamate a indossare un abbigliamento differente a seconda che si tratti di allenamento in aula o di esibizione sul palco nel corso di saggi o spettacoli. Gli indumenti che non devono mai mancare nel borsone sono descritti nel dettaglio qui di seguito.

  • Body: per quanto la scelta di questo capo sia strettamente personale a livello di colore e modello, il consiglio è quello di optare per un body che metta in risalto la silhouette e che sia in linea con le caratteristiche fisiche della ballerina. Fungendo da sostegno per il seno, è necessario che sia ben aderente sulla parte anteriore e che le spalline siano ben tirate. Il materiale non sintetico è indicato per far traspirare il sudore.
  • Calze: generalmente di colore chiaro (bianco o rosa pallido), si indossano al di sotto del body. Possono essere calzamaglie o collant semplici.
  • Tutù: questo è l’indumento che simboleggia per eccellenza la danza classica, ma non è usato così frequentemente come si pensa. Viene utilizzato durante gli allenamenti di un certo livello o per gli spettacoli, e i modelli sono diversi. Si indossa al giro vita appoggiandolo sulle anche.
  • Gonnellino: corto e svolazzante, questo capo è impiegato per gli allenamenti quotidiani o per certi spettacoli.
  • Scaldacuore e scaldamuscoli: vengono indossati per proteggere i muscoli non ancora “riscaldati” (quindi prima dell’allenamento) o quando, conclusa la lezione, il corpo sudato ha bisogno di protezione per evitare strappi o raffreddori.
  • Punte: rispetto alle mezze punte sono decisamente più rigide, poiché provviste di una parte dura sul davanti. Questa è piatta, per fornire alla ballerina una base d’appoggio. Questa scarpetta può essere indossata solo dalle ballerine professioniste perché richiede una notevole dimestichezza nell’utilizzo.
Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo